Menu Chiudi

Porta di Brandeburgo

Porta di Brandeburgo

Chi ha avuto la possibilità di visitare Berlino, la capitale tedesca, avrà sicuramente visitato uno dei simboli della città stessa: La Porta di Brandeburgo.

Un po’ di storia

Fino al 1989, anno della caduta del famoso Muro di Berlino, questa porta non poteva venire attraversata dalla maggior parte dei turisti poiché il monumento si trovava nella parte Est della città. A quei pochi turisti che avevano l’accesso giornaliero alla parte della città sotto la giurisdizione sovietica, veniva chiesto di stare lontano dai soldati che presidiavano la zona di Unter den Linden, il viale che si trova subito alle spalle della porta, limitando perciò la possibilità di visitarla.

Questa porta, alta 26 metri e larga 65, è realizzata in stile neoclassico con colonne doriche che creano 5 varchi di passaggio. La porta, che risultava essere un accesso alla città tra le mura del tempo, fu costruita a partire dal 1788 e venne aperta al traffico per la prima volta il 6 agosto del 1791, ben 230 anni fa!

La quadriga posta sulla sommità fu aggiunta tra il 1794 ed il 1795 e rappresenta la dea della pace Irene che entra in città su un carro trainato da quattro cavalli. La quadriga è opera dello scultore tedesco e berlinese Johann Gottfried Schadow.
C’è da dire che la quadriga visibile oggi è una copia dell’originale realizzata negli anni ’60. La scultura originale venne purtroppo seriamente danneggiata durante la seconda guerra mondiale.

La Porta di Brandeburgo ha ricoperto un’importanza anche simbolica nella storia della città tedesca. Nel 1963 l’allora presidente Americano John Fitzgerald Kennedy fece visita alla porta ma i soldati sovietici appesero dei grandi striscioni rossi sulla porta per impedire al presidente la visuale verso Berlino Est. Il 12 giugno 1987 un altro presidente Americano, Ronald Reagan, fece il famoso discorso dalla porta di Brandeburgo rivolgendosi direttamente all’allora segretario del Partito Comunista dell’Unione Sovietica Michael Gorbačëv chiedendo che il Muro fosse abbattuto. Anche le autorità tedesche riconoscevano nella Porta di Brandeburgo l’importanza simbolica. Negli anni ottanta il sindaco di Berlino Ovest, Richard von Weizsäcker disse: “La questione tedesca è aperta fino a quando la porta di Brandeburgo resterà chiusa”.

La Porta e lo Sport

E poi la Porta di Brandeburgo è anche la sede dell’arrivo della Maratona di Berlino. Subito dopo averla attraversata si vede la finish line. Le foto dell’arrivo di questa grande manifestazione ti immortalano con lo sfondo del monumento simbolo della città. La medaglia della Maratona raffigura la Porta di Brandeburgo. Insomma, questo monumento è fortemente legato al mondo del running.

La medaglia della nostra gara virtuale Porta di Brandeburgo

E noi abbiamo pensato di legare una nostra gara virtuale proprio alla Porta di Brandeburgo. Per essere sempre in qualche modo “legati” al mondo reale ma non dimenticandoci che, grazie anche alle nostre gare virtuali, tanti appassionati di running e di camminata possono partecipare alle gare e ricevere la loro medaglia. Questo stando tranquillamente in zone a loro conosciute e potendo fare l’attività quando più gli fa comodo.

La nostra gara prevede 3 distanze selezionabili: 5 Km, 10 Km e la mezza maratona da 21,097 km. Non abbiamo inserito in questa gara la distanza della maratona perché sappiamo che non tutti sono preparati per affrontarla e perché speriamo che chi può, possa correre anche realmente la Maratona di Berlino. La medaglia rimane sempre la stessa, cambia il nastro per identificare la distanza percorsa e probabilmente anche lo sforzo per raggiungere la meta. E come per tutte le altre nostre gare virtuali anche per questa una parte del ricavato andrà destinato in beneficenza. Un bel modo di fare sport, guadagnarsi la ricompensa e di aiutare gli altri.

Non ti resta che iscriverti se non lo hai ancora fatto!

E attendere la fine della tua performance per poter appendere al collo un’altra meravigliosa medaglia.

Per avere maggiori informazioni su come funzionano le nostre gare virtuali clicca sul pulsante qui sotto:

Per rimanere aggiornato su tutte le nostre attività iscriviti alla newsletter:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *